Genova Beer Festival terza edizione. Siamo entrati poco prima del via alla manifestazione sbirciando il dietro le quinte di una manifestazione sicuramente interessante, sia dal punto di vista gastronomico che culturale. Un percorso goloso tutto da scoprire nella tre giorni genovese, vista  anche la partecipazione di conosciuti locali cittadini.

Al Genova Beer Festival la birra sarà protagonista, ma vi segnaliamo per domenica, l’incontro con la cucina d’autore, grazie ai finger food pensati da 5 chef genovesi : (Maurizio Pinto – Voltalacarta; Davide Cannavino;  Matteo Badaracco – Capo Santa Chiara; Roberto Panizza – Il Genovese; Marco Visciola – Il Marin).

Interessante anche la partecipazione dei 30 gli homebrewers, provenienti anche da fuori regione, che domenica (ore 12) porteranno le loro birre prodotte in casa in assaggio ad una giuria di esperti presieduta da Simone Cantoni, docente Slow Food e giudice Birra dell’Anno.

Tra gli altri appuntamenti, importante sarà la  conferenza (con assaggi) dedicata alla rivoluzione del luppolo italiano (a cura di Eugenio Pellicciari, sabato ore 16), così come il lab dedicato all’interpretazione italiana dei classici stili birrai (a cura di Luca Giaccone, curatore Guida alle birre d’Italia di Slow Food, sabato ore 17.30), fino all’ABC della degustazione con Simone Cantoni.
Ritorna infine il gruppo di Scientificast, con un lab (sabato ore 20) tutto dedicato ai segreti della fermentazione.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Come funziona :
La formula resta quella a gettoni, che quest’anno saranno l’unica moneta utilizzabile all’interno del festival (anche per gli stand gastronomici). All’ingresso (€ 6 – gratuito per i soci dell’Associazione Culturale Papille Clandestine) si viene forniti di bicchiere, tracolla e guida al festival.
I gettoni danno diritto a 10 cl (1 €) o 20 cl (2 €) di birra. Ogni birrificio potrà presentare una via di birra speciale, il cui prezzo sarà a discrezione del birraio. Ricordiamo che il regolamento di Villa Bombrini non ammette l’ingresso dei cani. Spazio alla solidarietà, con il punto raccolta gestito dalla Lega Italiana Fibrosi Cistica.

La manifestazione si svolge all’interno della Villa e negli spazi esterni adiacenti. L’allestimento esterno è stato concepito per permettere agli avventori di godersi la manifestazione anche in caso di pioggia.

Per ulteriori informazioni