Cisterne di Palazzo Ducale Genova

Ci piace parlare di cose belle e Le Cisterne di Palazzo Ducale a Genova sono tra quelle. Parliamo di un luogo poco conosciuto alla maggior parte delle persone che arrivano in città e forse anche a qualche genovese.

Il Palazzo Ducale è famoso ai più per le sue maestose sale, Salone del Maggior Consiglio e del Minor Consiglio, e per la bellezza degli appartamenti del Doge. Oggi invece scendiamo nei sotterranei a scoprire le Cisterne del Ducale.

Arrivati nell’ingresso principale di Palazzo Ducale tutti rimangono incantati dalla bellezza del grande atrio e dall’imponente scalinata che porta alle sale superiori, ma aggirandosi per il piano terra, in pochi notano delle scale che scendono verso il basso.

Il Palazzo Ducale di Genova, essendo stato per anni la fortezza del Signore della città è tutto da scoprire, al suo interno furono costruite diverse aree di servizio e sale che potevano divenire strategiche nell’espletare varie mansioni giornaliere, al fine di mantenere in costante movimento l’attività del Palazzo.

Il  Vannone nel ‘500, si rese conto dell’esigenza di predisporre un’abbondante riserva d’acqua che potesse soddisfare l’approvvigionamento del Palazzo. I tempi erano quelli delle grandi battaglie o rischio di carestie improvvise, per cui, avere delle grandi riserva d’acqua era fondamentale per la città e tutti i suoi abitanti.

Il Doge decise che non si sarebbe badato a spese e furono pertanto costruite due cisterne, che naturalmente dovevano presentare particolari condizioni per garantire la tenuta stagna. Inoltre, viste le grandi dimensioni della Cisterna Maggiore, fu necessario costruire 8 grandi pilastri realizzati in blocchi di pietra squadrata.

Oggi dopo un restauro imponente durato parecchi anni, queste colonne e la grande volta a crociera sono tornati ad un nuovo splendore.

Le cisterne del Ducale in questi ultimi anni sono divenute la cornice per splendide feste e cene di gala organizzate e gestite da una struttura privata.

Spesso vengono utilizzate per programmi televisivi ed eventi di grandi marchi.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.