Focaccine genovesi con pomodorini e olive

Focaccine genovesi pomodorini e olive, un modo goloso per declinare la focaccia genovese in tutte le sue forme e gusti.

Focaccine genovesi con pomodorini e olive, l’estate e la golosità vanno di pari passo e noi seguiamo a ruota.

Raccontare Genova, tra caruggi, momumenti, pesto, fritto misto e profumi di focaccia per le strade potrebbe non bastare, Genova è una città riservata ma vivace, e in cucina può davvero stupire.

Per cui raccontare la vecchia Superba vuol dire anche far scoprire cosa può succedere in cucina con esperimenti e divertimento, le focaccine genovesi sono la prova che non c’è limite alla fantasia, basta giocare con le basi e poi si può fare ciò che si vuole.

Con queste focaccine genovesi si può fare uno spuntino, una merenda, un pranzo, e si possono accompagnare con un buon bicchiere di vino bianco, magari del territorio.

Se sono buone ? Provate a farle e giudicherete da soli.

INGREDIENTI

300 gr. di farina 00

200 gr. di farina manitoba

25 gr. di lievito di birra

200 ml. di acqua circa

sale

olio d’oliva extravergine

10/12  pomodorini

10/12  olive verdi

 Preparazione:

Mettiamo sul tavolo la farina 00 e la farina manitoba, aggiungiamo il sale. Sciogliamo il lievito nell’acqua tiepida e incominciamo a impastare, quando l’impasto risulta ben amalgamato, lasciamo lievitare coperto per circa 1 ora.

Riprendiamo l’impasto lievitato e stendiamo la pasta con un mattarello e creiamo dei dischi della grandezza degli stampi in cui andremo a cuocere le focaccine genovesi. Ungiamo bene gli stampi con l’olio, appoggiamo la pasta stesa e la lasciamo nuovamente lievitare coperta per circa 1 ora.

Prepariamo ora un’emulsione di olio e acqua in parti uguali e andiamo a cospargere la superficie delle focaccine premendo con le dita per formare dei buchi, mettiamo qualche oliva e qualche pomodorino tagliato a metà, infine cospargiamo con un po’ di sale.

Mettiamo in forno a 220° per circa 15 minuti circa.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.