Manca ancora un anno alla grande finale del Campionato Mondiale di Pesto Genovese al Mortaio 2018, ma la ricerca dei 100 concorrenti che si contenderanno il titolo di Campione Mondiale nella prestigiosa cornice del Salone del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale a Genova è già cominciata.
Dopo Parigi, Madrid e le varie tappe italiane, è stata la volta di Praga. Il 22 febbraio, la capitale della Repubblica Ceca ha ospitato una gara eliminatoria valevole per il Pesto World Championship: all’interno di una importante rassegna sulla gastronomia d’eccellenza, presso il ristorante italiano Wine Market Food Market, 10 appassionati, semplici amatori o professionisti della cucina, si sono sfidati con mortaio di marmo e pestello con la divisa di ordinanza (grembiule e cappellino) per preparare un Pesto secondo tradizione, solo con gli ingredienti del disciplinare del Consorzio del Pesto Genovese della ricetta originale: basilico genovese DOP della riviera ligure, i pinoli italiani, l’aglio di Vessalico (Imperia), il parmigiano reggiano DOP, il fiore sardo, il sale marino delle saline di Trapani, l’olio extravergine di oliva DOP Riviera Ligure. Non è ovviamente consentito usare ingredienti diversi.

A giudicare la gara una giuria di esperti presieduta da Roberto Panizza, The king of Pesto secondo Vanity Fair, in rappresentanza dell’associazione Palatifini, l’organizzatore del Campionato mondiale, che ha aperto con il tradizionale “Pronti, Al pesto, Via!”. Da quel momento i concorrenti hanno avuto 40 minuti per preparare il pesto secondo la propria esperienza e capacità. Allo scadere del tempo i concorrenti interrompono ogni azione.

La curiosità è stata molta. Ormai il Pesto Genovese è fenomeno globale come anche testimoniato dall’incoronazione a campione del giovane chef americano James D. Bowien, aiuto cuoco di un rinomato ristorante di cucina ligure a San Francisco, nella seconda edizione della rassegna iridata genovese del 2008.

Effettivamente vittoria straniera è stata, anche se non proprio nel senso che ci si attendeva alla vigilia… perché a rappresentare le terre boeme al VII Pesto World Championship sarà un italiano: Francesco Barchesi.