Sciamadda tour, potremmo chiamarlo così.

Quando giri per il centro storico non puoi fare a meno di cercarle, le Sciamadde sono le vecchie locande in cui veniva cotta la farinata ma non solo, torte salate, pizza, acciughe, panissa, focaccia al formaggio e tante altre golosità tutte genovesi o appartenenti alla tradizione culinaria ligure. Continua a leggere

vecchia trattoriaUna mappa fantastica di piatti genovesi più o meno sconosciuti sarebbe forse piaciuta anche a Umberto Eco. La storia millenaria di Genova la si può raccontare ma anche solo fantasticare nella ricerca approfondita di piatti ormai rari sulle nostre tavole e su quelle dei ristoranti. Come direbbe un semiologo sono segni di un vissuto e di un “linguaggio” antico fatto di fatica e velocità, ingegno e gusto. Antiche ricette che più dei libri di storia ci dicono chi siamo e da dove veniamo.

L’approccio umorale e scontroso degli abitanti, vicoli stretti e antichi, locali senza insegna. Eppure ne vale la pena. Se poi volete fare una conoscenza un po’ più approfondita, dovete sedervi a un tavolo per avere modo di conoscere profumi e sapori e addentrarvi nelle atmosfere più recondite della città. Continua a leggere

gran-ristoro-sandwich-paninoIl “Misto piccante” è un panino. Una michetta di pane fresco di giornata aperta sul momento e imbottita con una “miscela” composta da frammenti di salumi misti, verdure, ketchup e olio piccante.

Il luogo di tale “prodigio”, che si compie da una sessantina d’anni centinaia di volte al giorno, è un piccolo negozietto genovese il “Gran Ristoro” che si trova nel “budello” medievale di Sottoripa, una lunga via che scorre sotto bassi archi che un tempo si affacciava sul mare e sul porto della vecchia Genova e oggi guarda verso l’acquario e la “bolla” di Piano. Ma Facciamo un passo indietro. L’origine dell’idea del “Misto Piccante” è sconosciuta. Continua a leggere

Birralonga, il modo più divertente per scoprire i Caruggi di Genova. Il 2018 è l’anno della quarta edizione di Birralonga, la grande degustazione di birre che si snoda lungo i vicoli del Centro Storico genovese.

Domenica 27 Maggio, dieci locali sparsi per i caruggi diverranno le tappe di un cammino birraio in cui stili, tipologie e nazionalità brassicole diverse si intrecceranno in un cammino costellato di sapori, di gusti e di sensazioni certamente nuove e coinvolgenti.

Come sempre, sarà presente una lunga lista di Street Food che aiuterà i partecipanti a trovar ulteriore ristoro (oltre gli appetizer forniti insieme alla birra nelle singole tappe…) potendo contare su una vasta varietà di cibi per tutti i palati e per tutte le tasche, anche grazie agli sconti dedicati ai possessori della tessera.

Per tutti gli amanti delle storie nascoste fra le pietre della città vecchia che ospita i locali organizzatori dell’evento, saranno a disposizione i racconti del blog “I Segreti dei Vicoli di Genova”: per consultarli, basterà inquadrare con lo smartphone il qr-code presente in questa mappa e poi ci si potrà perdere fra le letture delle meraviglie che avrete del nostro centro storico.

Birralonga è una manifestazione che, dopo quattro anni, ha dimostrato di saper coniugare la degustazione di una bevanda alcolica come la birra ad una passeggiata fra vicoli e piazze storiche, con un lungo fiume di gente impegnato a divertirsi rispettando il territorio che ospita la manifestazione.

La raccomandazione degli organizzatori, come sempre, è quella di godersi la giornata tenendo il comportamento impeccabile che contraddistingue i birralonghisti.

In alto i bicchieri e buona Birralonga a tutti!

PERCORSO E LOCALI PARTECIPANTI:

  • PARTENZA DA PIAZZA SAN LORENZO
  • AI TROEGGI – via Chiabrera 61r
  • KOWALSKI – via dei Giustiniani 3r
  • SCURRERIA BEER AND BAGEL – via di Scurreria 22r
  • LES ROUGES – piazza Campetto 8a
  • 4 CANTI – via ai quattro canti di San Francesco 28r
  • JALAPENO – via della maddalena 52r
  • MACHEGOTTI Piazza Matteotti 76r
  • DALL’ORSO IL PARADISO DELLA PINSA – via San Bernardo 28r
  • KAMUN-LAB – via San Bernardo 53r
  • LA COCCAGNA – vico di Coccagna 17r

ORARI PARTENZE; (le partenze sono scaglionate lungo l’intero pomeriggio per permettere un migliore svolgimento della manifestazione, limitando al minimo le code): dalle 12 alle 14; dalle 14 alle 16; dalle 16 alle 18; dalle 18 alle 19.30

COSTO: EURO 25, Comprensivo di una birra da 0,18 l per ogni tappa e un appetizer ad essa accompagnato, oltre al bicchiere, alla tracolla e alla mappa per orientarsi nel centro storico.

TERMINE DELLA MANIFESTAZIONE: la manifestazione finisce tassativamente alle ore 22.00

STREET FOOD PARTECIPANTI:

  1. La Patateria Genovese – Jacked potatoes: patate ripiene genovesi. Stradone Sant’agostino 52r
  2. Giardini Luzzati – buon cibo all’aria aperta. Giardini Emanuele Luzzati
  3. Groove – hot dog d’eccellenza. Via ai Quattro Canti di San Francesco 32r
  4. Kraken – Risotteria da Banco. Via di Ravecca 51r
  5. Masetto – famosi hamburger. Via di Canneto Il Lungo 111
  6. Rooster – pollo campese arrosto e panini – Piazza Giacomo Matteotti 41r
  7. Ai Troeggi – bruschette gourmet. Via San Lorenzo 57r
  8. Batarò – panino contadino. Piazza San Lorenzo 26

Negli street food aderenti all’iniziativa verranno proposti prodotti ispirati alla manifestazione e sconti dedicati ai possessori della card birralonga.

La festa della Focaccia di Recco, l’attesissimo appuntamento annuale dedicato a tutti i golosi, torna a partire da oggi nella cittadina rivierasca a pochi chilometri da Genova.

Un vero percorso goloso da non perdere giunto alla sua sessantaduesima edizione, una manifestazione organizzata dal Consorzio che promuove in tutto il mondo una delle tante prelibatezze culinarie legate a Genova e alla Liguria. Continua a leggere

Vinicoli Genova un percorso goloso che ci piace moltissimo.

Domenica 22 Aprile vedrà lo svolgimento della terza edizione di Vinicoli Genova, la manifestazione itinerante di buon vino degustato attraverso il centro storico di Genova. Dopo il grandioso successo di pubblico e di critica dell’anno scorso, l’evento torna con nuove proposte enologiche, selezionate fra le tante etichette esistenti nel catalogo di Arkè, una fra le più importanti aziende nazionali di distribuzione di vini naturali. Continua a leggere

Artigiani del Cioccolato Genova, doveva far parte dei nostri percorsi golosi, altrimenti che Genova Golosa potremmo essere ? Un evento da non perdere nella centralissima Piazza De Ferrari, fino a domenica 19 Novembre 2017.

Sarà una tappa per turisti ma anche genovesi golosi, dove assaggiare quello che da tempo memorabile è chiamato il cibo degli Dei, il cacao, in tutte le sue sfumature. Continua a leggere

Genova Beer Festival terza edizione. Siamo entrati poco prima del via alla manifestazione sbirciando il dietro le quinte di una manifestazione sicuramente interessante, sia dal punto di vista gastronomico che culturale. Un percorso goloso tutto da scoprire nella tre giorni genovese, vista  anche la partecipazione di conosciuti locali cittadini. Continua a leggere

trattorie di una voltaOgni epoca ha la sua età dell’oro e “le vecchi trattorie di una volta” rientrano a pieno titolo in questa categoria, ancora di più a Genova, dove con un po’ di attenzione e qualche indicazione giusta è possibile assaggiare antiche ricette anche in quelle aperte di recente nella rinascita del centro storico di Genova.

Ma com’erano e come si mangiava nelle vecchie trattorie di una volta? Un vecchio libro di Alessandro Molinari Pradelli “La Liguria com’era” (ed. Newton Compton) ci racconta una storia carica di memoria e sapori.

Intanto, occorre fare una premessa: il genovese di una volta preferiva pranzare e cenare a casa. Buona parte delle ricette che oggi possiamo trovare dal nostro panettiere (il pandolce, la pasqualina, il polpettone etc.) erano ricette gelosamente custodite da mogli madri, abilissime cuoche che mai e poi mai, avrebbero ceduto la loro misteriosa formula. Continua a leggere

Ristorante il Genovese, un percorso goloso “Made in Genoa”

Il Genovese, un ristorante che doveva prima o poi entrare nei nostri percorsi golosi. Nel centro di Genova, in via Galata 35r, si scopre una realtà a dire il vero ben conosciuta localmente, visto che il ristorante nasce nel 1912, con il nome di “RAGGIO”, anche se originariamente era un’antica  “Sciamadda”, Continua a leggere